“…io sono Nannarella, quella vera, sboccata e trasandata. Tra gli aromi e i sapori delle trattorie, trovo il mio duplice volto, in perenne altalena tra le lacrime inconsolabili e le risate irrefrenabili…”

Anna Magnani

 

“Mai che a un rinfresco dessero un piatto di spaghetti caldi”

Totò

 

“Prendo tre caffè alla volta per risparmiare 2 mance”

Totò

 

“Quando io morirò, tu portami il caffè, e vedrai che io resuscito come Lazzaro”

Eduardo De Filippo in “Fantasmi a Roma”  

“Vuole vedere il mio curriculum?

Ma…qui davanti a tutti? Non posso, ci sono delle signore”

Totò

“Il coraggio ce l’ho! E’ la paura che mi frega”

Totò

“Io sono Susanna tutta panna, ma posso diventare Susanna tutta pepe”

Marisa Allasio

“Si dice che l’appetito vien mangiando, ma in realta’ viene a star digiuni”

Toto’ in “Toto’ al Giro d’Italia”

“Tutto quello che vedete…lo devo agli spaghetti”

Sophia Loren

 

“Tutto quello che vedete…lo devo agli spaghetti”

Sophia Loren

 

“Tutto quello che vedete…lo devo agli spaghetti”

Sophia Loren

 

“Cara, accanto a te mi sento bollire: se mi metti un uovo in mano lo faccio alla cocca!”

Totò  in “Il letto a tre piazze

“Che è che gira, la Terra intorno al Sole, o il Sole intorno alla Terra?

Boh, non c’ho mai fatto caso”

Aldo Fabrizi

“Io so io, e voi nun siete un c….”

Alberto Sordi

“A casa nostra, nel caffelatte non ci mettiamo niente: né il caffé, né il latte”

Totò in “Miseria e nobiltà”

Macaroni… m’hai provocato e io te distruggo! Macaroni, io me te magno!” 

Alberto Sordi in “Un americano a Roma”